14 ottobre 2013Denunciati i proprietari di tre auto “fracassone” sorprese a circolare nel centro storico. Mirati servizi disposti dal Questore Gugliotta sono stati effettuati dagli agenti delle Volanti nel fine settimana e concentrati nel centro storico, cuore della movida notturna della città.

I servizi sono stati organizzati a tutela della quiete pubblica e per arginare il fenomeno delle cosiddette “auto fracassone”, anche a seguito delle numerose segnalazioni pervenute di cittadini disturbati durante la notte dai mezzi strombazzanti per le vie principali.

Immagine 001 copiaDurante il trascorso fine settimana, sono tre le persone denunciate per disturbo della quiete pubblica e tre gli impianti sequestrati sulle rispettive automobili.

La prima è stata bloccata intorno alla mezzanotte di sabato in via Cavour, altezza palazzo della Provincia. I poliziotti hanno invitato il conducente del mezzo a seguirli presso la caserma Calipari dove un woofer Alpine di 200 watt ed un amplificatore da 280 watt installati nel cofano posteriore sono stati smontati e sequestrati.

Immagine 002 copiaLa seconda autovettura è stata individuata dagli agenti più o meno alla stessa altezza alle 01.00. In tal caso, all’interno dell’autovettura era stato installata una cassa acustica rivestita in legno e moquette con un woofer da 30 centimetri ed un amplificatore da 1000 watt.

La terza automobile, che circolava in Piazza Duomo alle ore 02.00 circa, presentava un impianto montato e distribuito nelle due portiere anteriori e nel cofano, composto da cinque woofer, una cassa acustica con subwoofer da 800 watt, due amplificatori rispettivamente da 900 e 1200 watt.

Tutto il materiale non a norma delle sovracitate automobili è stato smontato e sequestrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


− quattro = 4