Non è sfuggito al controllo delle Volanti il 43enne messinese, già conosciuto alle forze dell’ordine, che nel pomeriggio di ieri è stato fermato da una pattuglia dell’U.P.G. e S.P. mentre si aggirava tra le auto in sosta in una via del centro città.

Conoscendo le abitudini delinquenziali dell’uomo, e considerando che annovera diversi precedenti per furto aggravato, i poliziotti hanno ispezionato l’autovettura di sua proprietà, che era parcheggiata nelle vicinanze, trovando al suo interno numerosi oggetti da scasso, nonché altro materiale probabile oggetto di furto.

La perquisizione è stata poi estesa nell’abitazione del fermato, nel villaggio Cataratti, dove gli operatori hanno rinvenuto una notevole quantità di oggetti di vario genere, inequivocabilmente oggetto di furto, che sono stati sequestrati e trasportati negli uffici della Caserma Calipari.

Tra le altre cose gli agenti hanno rinvenuto circa venti paia di occhiali, cinquanta caricabatterie per telefoni cellulari, centinaia di Cd e DVD, una decina di pen-drive e svariato altro materiale del tipo che abitualmente si trova sulle autovetture.

L’uomo è stato pertanto denunziato, in stato di libertà, per i reati di ricettazione e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso.

Parte del materiale sequestrato è stato successivamente riconosciuto da alcuni cittadini che negli ultimi giorni avevano avuto la sgradita sorpresa di ritrovare le proprie auto forzate e svuotate del loro contenuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


cinque − = 3