polizia34 messinaTutti responsabili del reato in concorso di spaccio di sostanze stupefacenti. Quest’oggi  gli agenti della Squadra Mobile hanno dato esecuzione a quattro ordinanze di carcerazione, emesse dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni, nei confronti di: Brigandì Roberto, messinese di anni 22, dovrà scontare la pena residua di anni 4 e mesi 8 di reclusione; Minisi Danilo, messinese di anni 22, dovrà scontare la pena residua di anni 4 e mesi 10 di reclusione; Nostro Alessio, messinese di anni 23, dovrà scontare la pena residua di anni 3 e mesi 6 di reclusione; Perrone Edoardo, messinese di anni 21, dovrà scontare la pena residua anni 3 mesi 4 e giorni 13 di reclusione;

responsabili, in concorso, del reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

I quattro, nel luglio 2010 nell’ambito dell’Operazione di Polizia Giudiziaria denominata “Polifemo”, erano stati raggiunti dal provvedimento restrittivo, emesso dal GIP presso il Tribunale per i minorenni, del collocamento in comunità, poiché minori all’epoca dei fatti.

In particolare, gli esponenti di rilievo di un sodalizio criminale, avvalendosi dei quattro giovani arrestati, si dedicava allo spaccio di sostanze stupefacenti nel centro città.