polizia34 messinaNel pomeriggio di ieri gli agenti delle Volanti hanno tratto in arresto una 23enne di origini serbe, in Italia senza fissa dimora, con l’accusa di furto aggravato in appartamento.

L’arrestata si era intrufolata in un’abitazione sita nella via Sacro Cuore di Gesù, approfittando dell’uscita del proprietario. Rientrato subito a casa l’uomo era stato fermato da un’altra nomade che aveva tentato di trattenerlo parlando con lui con un tono di voce stranamente alto. Insospettito da ciò, e considerando che poco prima aveva notato quella stessa ragazza insieme ad una sua connazionale nei pressi della sua abitazione, era corso immediatamente al suo appartamento dove, in camera da letto, aveva trovato la giovane nascosta dietro la porta. Unitamente ad una poliziotta libera dal servizio che si trovava nelle vicinanze e che, udite le urla provenire dall’appartamento, è intervenuta immediatamente, la giovane ladra è stata pertanto bloccata e tratta in arresto dai poliziotti delle Volanti giunti sul posto in ausilio della collega.

Sono stati rinvenuti nell’immediatezza all’interno di una borsa alcuni monili in oro trafugati poco prima e due pezzi di plastica utilizzati per aprire il portone dell’abitazione.

Su disposizione del P.M. D.ssa Margherita BRUNELLI, l’arrestata, che annovera numerosi precedenti specifici, è stata trattenuta nelle celle di sicurezza della Caserma Calipari, in attesa del processo per direttissima che si terrà stamane..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ 3 = nove