polizia34 messinaNella serata di Sabato scorso gli agenti delle Volanti hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, C. C. ventunenne messinese, e M. G. ventenne messinese, entrambi pregiudicati, poiché ritenuti responsabili del reato di furto aggravato, in concorso tra loro, di una moto.

In particolare gli agenti si sono recati in zona sud,villaggio Pistunina, a seguito di una segnalazione pervenuta alla Sala Operativa di tre giovani, che a piedi stavano spingendo una moto.

Giunta sul posto la volante si è imbattuta nei tre giovani, di cui uno alla vista dei poliziotti gettava in terra degli arnesi e si dava a precipitosa fuga, facendo perdere le tracce, mentre gli altri due sono stati prontamente bloccati.

Da un accurato controllo effettuato nella zona circostante, gli agenti hanno rinvenuto gli arnesi gettati dal fuggitivo, una tenaglia e due cacciavite, e poco distante una moto.

Immediatamente, i poliziotti hanno rintracciato il proprietario della moto, che riferiva che il mezzo gli era stato asportato poco prima mentre si trovava all’interno di un negozio.

Pertanto, non avendo saputo dare plausibili giustificazioni circa la loro presenza in quel luogo ed essendo stati trovati uno con le mani sporche di grasso e l’altro con un casco in mano ma senza mezzo di locomozione, i due giovani sono stati condotti presso gli uffici di Polizia ove sono stati arrestati per il reato di furto aggravato in concorso tra loro e con altra persona rimasta ignota.

Su disposizione dell’A.G., dr.ssa L. Todaro, i due sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa di essere giudicati stamane con rito direttissimo.

La moto è stata restituita al legittimo proprietario.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ 2 = tre