VIII Commissione Comune Messina, la Cisl replica all’assessore Musolino. «Comportamento irrispettoso ed inaccettabile. Si strumentalizza qualsiasi cosa per non confrontarsi sui problemi veri dei dipendenti comunali»

«Un comportamento irrispettoso dei ruoli, la testimonianza che questa Amministrazione accetta il confronto solo quando si può parlare positivamente del suo operato». La Cisl Messina, attraverso il segretario generale Antonino Alibrandi, condanna fermamente il comportamento dell’assessore Dafne Musolino nel corso dell’odierna VIII Commissione. «La nota dell’assessore – continua Alibrandi – è intimidatoria e tende a bloccare la libertà di opinione e di pensiero delle organizzazioni sindacali. La replica del consigliere La Tona, che presiedeva la Commissione, ristabilisce la verità su quanto accaduto. L’assessore Musolino abbia il coraggio di affrontare i problemi reali che il sindacato pone per risolvere le questioni che da anni devono essere affrontati per i dipendenti comunali. La Cisl, come sempre, ha dimostrato di essere pronta a confrontarsi per i diritti dei lavoratori nelle sedi di contrattazione sindacale. L’assessore Musolino ricordi che i permessi sindacali sono regolati dalle norme, se dovesse ritenere che ci sia un problema allora lo affronti nelle sedi dedicate e non utilizzi i comunicati stampa per fare populismo. L’atteggiamento tenuto oggi dall’assessore Musolino dimostra come non si vogliano affrontare i temi legati ai dipendenti dell’Amministrazione e si voglia strumentalizzare, con qualunque mezzo, le richieste legittime delle organizzazioni sindacali».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


cinque × = 20