polizia reggioSono stati medicati da personale del 118, subito allertato, i due giovani, che ieri, alle 17.00 circa, nei pressi della casa circondariale Messina Gazzi, a bordo di uno scooter, sono prima andati a sbattere contro il muro di cinta della struttura carceraria per poi rovinare a terra.

I due, entrambi messinesi, uno di anni 19, l’altro di 20, in sella ad un motociclo Honda lungo via S.Cosimo, notata una Volante dell’U.P.G.e S.P., hanno improvvisamente accelerato ignorando l’alt Polizia e lanciandosi in una corsa ad alta velocità lungo le strade limitrofe.

 Inutile l’uso di paletta, megafono e lampeggianti. Dopo una serie di manovre azzardate ed un sorpasso a destra, hanno perso il controllo del mezzo mettendo fine alla corsa.

 Il conducente del mezzo è stato sanzionato perché alla guida senza la patente prevista e per avere ignorato l’alt intimato dai poliziotti.

 Entrambi i ragazzi hanno riportato solo qualche graffio e lievi escoriazioni.