ramiresIl prof. Giuseppe Ramires, laureato il Lettere e Filosofia,  ha depositato questo pomeriggio le circa 600 firme (ne occorrevano 450) per formalizzare la sua candidatura alle elezioni Primarie del Centrosinistra per la carica di Sindaco di Messina, che si svolgeranno il 14 aprile prossimo. Ramires si candida su proposta di SEL (Sinistra Ecologia e Libertà) ed è sostenuto anche dal “Movimento in Democrazia Alternativa”. Ramires presenterà ufficialmente la sua candidatura e il programma venerdì 5 aprile alle ore 17,30 al Palacultura “Antonello” (Sala 1° piano).

 Giuseppe Ramires è nato a Messina il 4 novembre 1960. Ha operato e opera in diversi campi culturali. E’ giornalista pubblicista dal 1984. Ha scritto per diversi giornali, tra cui i settimanali “Il Soldo” e “Centonove”, il quindicinale “I Siciliani”, i quotidiani “L’Ora” e “La Gazzetta del Sud”, con la quale ancora collabora. Ha diretto la televisione Telespazio Messina dal 1988 al 1992 ed è stato il Direttore del telegiornale di Teletime Messina dal 1992 al 1993. Ha diretto il settimanale “l’isola” dal 1993 al 1995. Nel 1994 il famoso settimanale tedesco “Der Spiegel” lo ha citato, insieme a Claudio Fava, come uno dei giornalisti che aveva individuato e reso pubblici i rapporti tra la Massoneria e il neonato partito di Silvio Berlusconi “Forza Italia”.

Dal 2008 è presidente e direttore artistico dell’Associazione Musicale “V. Bellini” di Messina, uno dei più antichi sodalizi musicali siciliani, che ogni anno organizza un’importante stagione concertistica. Dal 2003 sino al 2012 è stato anche vicepresidente dell’Accademia Filarmonica di Messina. Per questa sua attività di organizzatore e promotore di spettacoli musicali ha ricevuto nel 2011 un “Attestato di Merito” dell’Assessorato Politiche Scolastiche del Comune di Messina.

 Giuseppe Ramires è stato candidato alle elezioni provinciali del 1998 per i Democratici di Sinistra, risultando primo del suo partito con quasi mille voti (ma il seggio scatto nell’altro collegio). Dopo aver lasciato i DS a seguito della guerra nella ex Jugoslavia, si iscrisse in Rifondazione Comunista, partecipando alle elezioni comunali del 2003 (primo, ma il seggio non scattò) e del 2005 (primo dei non eletti). Dal 2006 al 2008 è stato consigliere d’amministrazione dell’ATM di Messina.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


3 + otto =