Con la presente, il sottoscritto consigliere comunale Libero Gioveni, nella sua qualità anche di capogruppo di Fratelli d’Italia, intende significarVi quanto segue:

In un periodo, come quello attuale, in cui pur essendo in zona bianca (e dove grazie al cielo alcune attività imprenditoriali sembra stiano avendo una lenta ripresa dovute alle riaperture, seppur ancora con delle restrizioni) aleggia l’incubo delle varianti, mi preme rappresentare a codesta Amministrazione delle inspiegabili anomalie, frutto anche di alcune interlocuzioni avute dallo scrivente con alcuni commercianti e imprenditori messinesi.

Questi ultimi lamentano il fatto che gli uffici preposti alla lavorazione delle istanze volte ad ottenere il famoso contributo di 3.000 euro della PMI Card, non abbiano dato ancora seguito all’erogazione dello stesso, nonostante le pratiche non presentino alcuna criticità ostativa.

Anzi, secondo quanto affermato dagli aventi diritto e dopo aver fatto delle personali indagini ispettive di verifica, sembrerebbe che di queste istanze inevase ne risultino addirittura più di 200, con l’incredibile paradosso che, nonostante gli interessati avessero seguito alla lettera le indicazioni degli uffici (DURC in regola, invio pec o email di conferma ecc.), ancora di ottenere il legittimo contributo non se ne parla!

Pertanto, lo scrivente consigliere comunale, in virtù di quanto sopra esposto,

I N T E R R O G A

le SS.LL. in indirizzo, ognuno per la parte di propria competenza, al fine di conoscere:

  1. i motivi che ancora ostano all’erogazione del contributo PMI Card ai restanti aventi diritto;
  • quali provvedimenti intendano adottare per sanare questa situazione che sta penalizzando non poco decine di commercianti ed esercenti messinesi.

     Il Consigliere Comunale  Capogruppo FdI   Libero Gioveni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


5 × = venti