i vertici sanitari dell'Aosta con i vertici del Papardo - foto di repertorio

Circa 50 i militari dell’Aosta che hanno risposto all’appello dell’azienda ospedaliera “Papardo Piemonte” di Messina che manifestava una carenza di sangue, soprattutto in questo periodo estivo in cui le richieste aumentano e i donatori rappresentano una risorsa indispensabile. Come nei mesi scorsi l’Aosta ha risposto con la consueta sensibilità e tempestività. Lo scorso dicembre erano state oltre 200 le adesioni dei militari che hanno consentito un ottimo popolamento della banca sangue dell’AVIS. In questi giorni, come nel passato, l’organizzazione messa in atto dal Direttore Sanitario del Comando Brigata, Col. Medico, Alfonso ZIZZA, è stata determinante per realizzare il progetto di donazione e per sostenere le emergenze dell’azienda ospedaliera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


2 × quattro =