L’art. 1 Legge n. 61 del 2005 sancisce che “La Repubblica italiana dichiara il 9 novembre Giorno della Libertà, quale ricorrenza dell’abbattimento del muro di Berlino, evento simbolo per la liberazione li Paesi oppressi e auspicio di democrazia per le popolazioni tuttora soggette al totalitarismo” Il 9 novembre è anche il simbolo della fine della Guerra Fredda, ma soprattutto della nuova Europa che, dopo 50 anni dalle guerre fratricide che segnarono la fine del mondo eurocentrico, con la caduta del Muro si riscopre unita. Con questo spirito è questa iniziativa, una sorta di cerimonia commemorativa di quel 9 novembre 1989, in cui è previsto un abbattimento simbolico di un muro (di cartone e polistirolo) insieme alla musica dei Pink Floid che, con la canzone “The Wall” nel 1989, è stata la vera e propria colonna sonora della cerimonia di abbattimento del muro a Berlino. L’evento è promosso dalle associazioni “Messina Giovane” , “Virgilio”, “Excursus” e “Università eclettica” con il patrocinio del Comune di Messina. La manifestazione si terrà Lunedì 9 novembre ore 20:00 nella galleria Vittorio Emanuele. Si esibiranno diversi gruppi per commemorare la il ventennale della caduta del muro di Berlino. Durante la manifestazione ci sarà anche una iniziativa benefica in favore degli alluvionati di Messina. La manifestazione è aperta al pubblico e rivolta soprattutto a quella generazione di giovani delle università e delle scuole che per evidenti motivi anagrafici non può conservare un ricordo di quel giorno e di ciò che significa per la storia dell’umanità.

Strill.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


5 + otto =