75Se dobbiamo essere al servizio della sicilia dobbiamo almeno avere le risorse per garantire la sicurezza per la nostra comunità: discussa la reintroduzione dell’ ecopass!

Si è svolto questa mattina l’incontro alla presenza del Sindaco e dell’assessore Musolino con gli Amministratori della Società Caronte e Tourist Spa, dott. Calogero Famiani e Ing. Vincenzo Franza.

L’incontro è servito ad approfondire i dati relativi al volume di traffico in attraversamento dello Stretto, con particolare attenzione a quello proveniente dalla Calabria, e per esaminare le criticità emerse in seguito alla applicazione dell’ordinanza vigente in tema di divieto di attraversamento del centro abitato per i mezzi di massa superiore a 3,5tonnelate.

Nel confermare che l’attuale ordinanza non risolve i problemi pratici derivanti dalla peculiare posizione della città di Messina, tappa obbligata di passaggio per chiunque arrivi o parta dalla Sicilia, sono stati recepiti i dati tecnici forniti dalla Società di traghettamento che ha documentato che, nei primi 20 giorni di ottobre, i mezzi di massa superiore a 3,5 tonnellate che da Villa San Giovanni sono arrivati alla Rada San Francesco, sono in totale 364, mentre quelli che sono sbarcati, nello stesso periodo, a Tremestieri sono 6.291.

Va specificato che questo dato si riferisce esclusivamente ai mezzi trasportati da Caronte e perciò appare assolutamente parziale, per cui si chiederà anche agli altri vettori di fornire i dati di attraversamento.

L’Amministrazione ha dunque ribadito l’assoluta e improrogabile necessità di razionalizzare questi passaggi, inibire l’asse viario di Boccetta per le ore notturne e introdurre l’eco pass quale misura di disencintivazione all’attraversamento del centro abitato e misura di contrasto all’inquinamento ambientale.

Per tali ragioni, è già allo studio la predisposizione di una nuova ordinanza con reintroduzione dell’ecopass, che verrà discussa a breve, e in via preliminare, con le associazioni di categoria dei trasportatori, l’Autorità Portuale, le Società di Navigazione che operano sullo Stretto di Messina e la Capitaneria di Porto.