In occasione del 104° anniversario del terremoto a Messina del 1908, è stata deposta stamani da una delegazione del Consolato Generale della Federazione Russa a Palermo, guidata dal Ministro straordinario e plenipotenziario, Vladimir Korotkov, una corona di fiori al monumento dedicato ai marinai russi, situato nello spazio a verde dinanzi la Capitaneria di Porto. All’evento hanno partecipato il presidente del Consiglio comunale, Giuseppe Previti, in rappresentanza del Commissario straordinario, Luigi Croce, ed il vicepresidente della Provincia Regionale, Carmelo Torre. L’opera, donata alla città di Messina dal Centro per la Gloria nazionale di Russia, dalla Fondazione Sant’Andrea Apostolo di Mosca e dal Fondo internazionale della Cultura slava, è stata inaugurata nel corso di una cerimonia avvenuta lo scorso 9 giugno.

Il monumento è stato realizzato da Vassily Selivanon sul modello che nel 1911 aveva ideato lo scultore Pietro Kufferle. Nel dicembre del 1908, nel tratto di mare di fronte la Madonnina del Porto, ove è posta l’opera, tre unità della squadra navale russa, l’incrociatore “Makaroff” e le corazzate “Slava” e “Tzésarévitch”, e poi anche l’incrociatore “Bogatyr”, gettarono le ancore per prestare soccorso con i loro equipaggi alla popolazione terremotata, già dall’alba del 29 dicembre 1908.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


quattro − 2 =