72Ma perché Catania e Palermo hanno presentato due proposte a testa per realizzare parcheggi intermodali e la città di Messina ha presentato 17 micro proposte di parcheggi intermodali ?

Ad affermarlo il Sindaco di Messina Cateno De Luca che continua: <<Dopo un ora di confronto sono riuscito a spiegare al dirigente competente che la città di Messina è’ articolata in 40 micro villaggi e Catania e Palermo invece sono un territorio urbano uniforme con una densità cinque volte superiore a quella di Messina.

Ecco i parcheggi finanziati:

 Gazzi Socrate € 603.000,00

 San Licandro. € 906.165,03

 Via Europa ovest € 1.365.776,73

 Via Catania € 1.154.000,00

 Viale Giostra S.Orsola € 1.353.000,00

 Via Palmara € 1.093.000,00

 Ex Gasometro € 1.242.426,02

 Via San Cosimo € 750.000,00

 Viale Giostra Tremonti € 837.000,00

 Viale Europa Est € 1.173.395,49

 Santa Margherita € 1.011.319,73

 Viale Europa Centro € 1.072.232,42

 Bordonaro € 1.093.000,00

 Via Campo delle Vettovaglie (ampliam.) € 1.232.877,21

 Viale Stagno D’Alcontres (dal. Papardo) € 1.207.268,07

 TOTALE € 16.094.460.70

 Per Messina la riserva era di 17.3 milioni di euro e non siamo riusciti a far finanziare la piastra Terminal Bus sul cavalcavia perché ancora la contabilità dei precedenti lavori paradossalmente non è chiusa.

 Recupereremo anche questo 1,3 milioni di euro con un bando per il potenziamento di parcheggi già esistenti di prossima emanazione.

 Ringrazio l’assessore Marco Falcone ed il dirigente Generae FULVIO BELLOMO aver sostenuto la peculiarità e la specificità della proposta di Messina rispetto a quella di Catania e Palermo.

 Ringrazio anche il nostro vice sindaco Salvarore MONDELLO che ha personalmente curato le attività propedeutiche al finanziamento con i nostri brillanti funzionari comunali.

 Quando la politica riesce a saper dialogare con la burocrazia i risultati sono eccellenti.>>