Un arresto per detenzione ai fini di spaccio e un arresto per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Sono due le persone arrestate dai Poliziotti delle Volanti nel fine settimana appena trascorso. La prima venerdì scorso, nell’ambito di specifici servizi anti-droga durante i quali gli Agenti hanno rinvenuto e sequestrato hashish e marijuana a carico di un ventitreenne già detenuto domiciliare. La droga è stata trovata a seguito di perquisizione domiciliare, effettuata con l’ausilio di una squadra del Reparto Cinofili di Reggio Calabria: il ventitreenne teneva un panetto da circa 100 grammi di hashish sul balcone di casa e diversi grammi di marijuana dentro uno sgabuzzino. Numerose le tracce di sostanza dello stesso tipo trovate da Ghiros, il cane antidroga della Squadra Cinofili. Rinvenuti, inoltre, due bilancini di precisione e svariato materiale per il confezionamento delle singole dosi.

L’uomo, detenuto domiciliare per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, è stato arrestato e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, ricollocato agli arresti domiciliari. La droga, invece, è stata sottoposta a sequestro.

Di diversa natura l’intervento che ha visto impegnati i Poliziotti delle Volanti nella tarda serata di sabato scorso e che ha portato all’arresto, nei pressi di piazza Cairoli, di un quarantaquattrenne messinese con numerosi precedenti di polizia a suo carico. L’uomo, secondo una prima ricostruzione, avrebbe rivolto immotivatamente minacce nei confronti di un passante brandendo prima il coltello e poi un grosso bastone alto circa 2,50 metri. All’arrivo degli operatori, l’uomo brandiva il grosso pezzo di legno generando panico tra i presenti. Solo dopo reiterate pressioni lo gettava via tentando la fuga. Raggiunto dai Poliziotti, dopo energica resistenza e ripetuti tentativi di colpire gli operatori di Polizia, veniva infine bloccato. La perquisizione personale del quarantaquattrenne permetteva inoltre di rinvenire un tagliacarte in metallo e un coltello da cucina che lo stesso avrebbe cercato, inutilmente, di nascondere.

L’uomo è stato, pertanto, arrestato per i reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, e sottoposto, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, agli arresti domiciliari. Lo stesso è stato altresì denunciato per i reati di minacce e porto di oggetti atti ad offendere.

Complessivamente, nel corso della consueta attività di controllo del territorio, nel trascorso weekend le Volanti hanno controllato 482 persone e 182 autovetture, elevando inoltre diverse sanzioni ai sensi del Codice della Strada.

Denunciati, infine, più soggetti per i reati più disparati quali porto abusivo di oggetti atti ad offendere, violazione di domicilio, evasione, furto aggravato e lesioni personali.

Alla competente Autorità Amministrativa sono state segnalate infine quali abituali assuntori 6 persone che, in occasioni diverse, sono state trovate in possesso di modica quantità di sostanza stupefacente per uso personale.