Zanca 2021Il Consiglio comunale si riunirà domani, lunedì 10, alle ore 11, in seduta aperta e straordinaria, per trattare le problematiche relative al progetto “Verso la Città Metropolitana dello Stretto”. Per mercoledì 12, alle ore 12.30, è stato invece convocato l’avvio di una nuova sessione consiliare. I lavori d’Aula comprenderanno 20 proposte deliberative, 5 ordini del giorno e 30 interrogazioni. Tra i provvedimenti da discutere figurano la modifica e l’integrazione degli articoli 47 e 57 del vigente regolamento del Consiglio comunale relativi a “Indennità di presenza – Congedi – Missioni” e “Funzionamento delle Commissioni consiliari”; il progetto per la costruzione di un fabbricato da ubicare all’interno del cortile di Palazzo Piacentini, da destinare ad uffici, a sei elevazioni, previa demolizione del cantinato sito in via Nicola Fabrizi; sdemanializzazione e vendita di un relitto di terreno, facente parte dell’area impegnata per la costruzione della sede AMAM, identificata catastalmente dalla particella 292 del foglio 96 a scopo transattivo, nel procedimento presso il Tribunale di Messina, proposto dalla parrocchia S. Maria del Gesù; adesione ai principi ed alle indicazioni della convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità per la programmazione e il miglioramento delle politiche sociali nel territorio messinese; annullamento del cosiddetto modello Jolly del dipartimento cimiteri dallo scorso primo gennaio; modifica al regolamento del garante per i diritti per l’infanzia e l’adolescenza; modifica al regolamento Tares; atti di indirizzo sul piano di intervento comunale per l’implementazione ed il rilancio della raccolta differenziata e sulla proposta di modifica ed integrazione alla deliberazione di Giunta relativa all’istituzione dell’Area pedonale Cairoli. Gli ordini del giorno sono la realizzazione della struttura balneare attrezzata per soggetti diversamente abili; il progetto Walk off Stars proposto da Maria Grazia Cucinotta e Massimiliano Cavaleri; il trasferimento di personale qualificato presso l’ufficio tributi; la modifica all’Area pedonale Cairoli; e l’atto di indirizzo per la rimodulazione del piano di riequilibrio finanziario pluriennale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ otto = 17