terranovagiampierowebIl consigliere Giampiero Terranova, Gruppo Consiliare “ Partito Democratico “ presso la Seconda Circoscrizione del comune di Messina scrive un’interrogazione, con risposta scritta, al Presidente della stessa in merito alla richiesta di collocazione barriere fonoassorbenti sul viadotto Zafferia.

 Terranova nella sua fa presente “che l’inquinamento acustico causato dal traffico autostradale deve essere riportato entro i limiti di legge definiti dai decreti e regolamenti attraverso la predisposizione ed attuazione di piani pluriennali di risanamento.

Precisa inoltre:

 – che il viadotto Zafferia attraversa un territorio con densità abitativa;

– che a tutt’oggi il viadotto non è mai stato interessato da nessun piano d’intervento per il contenimento ed abbattimento dei rumori;

– che il livello del traffico veicolare sempre più costituito da mezzi di trasporto pesanti si è notevolmente incrementato con conseguente aumento dell’inquinamento acustico e di disturbo e disagio tra la popolazione;

– che proprio a pochi metri dal viadotto esiste una struttura ad uso di comunità alloggio che ospita soggetti con problematiche psichiche;

 Il consigliere conclude con quanto scritto di seguito: “Al Consorzio Autostrade Siciliane, gestore dell’infrastruttura autostradale e a tutti gli enti preposti alla tutela dei diritti e della salute della collettività, di dare immediatamente corso agli adempimenti e agli obblighi stabiliti dalla legge vigente in materia, predisponendo e dando attuazione al prescritto piano di risanamento, al fine di far rientrare entro i limiti prescritti dalla legge, i livelli delle emissioni sonore emesse dalla infrastruttura viaria”.