img_20181120_161726Numerosi gli studenti delle scuole primarie e secondarie di alcuni istituti della nostra città che stamattina hanno partecipato al Salone delle Bandiere del Comune di Messina,  al Concorso “Un arcobaleno di diritti” promosso dall’Osservatorio per le politiche giovanili Lucia Natoli in occasione della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

L’evento patrocinato dal Comune di Messina e dal Cesv è stato presentato e coordinato dall’avv. Silvana Paratore che ha ricordato come la data del 20 novembre in cui l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha adottato nel 1989 la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia, abbia cambiato il modo di vedere infanzia ed adolescenza : i bambini diventano soggetti a cui vengono riconosciuti universalmente dei diritti giuridici quali il diritto al nome, alla salute, ad una corretta alimentazione, all’istruzione, alla sopravvivenza, a vedere rispettate riservatezza e libertà di espressione.

<<Nonostante vi sia un generale consenso sull’importanza dei diritti dei più piccoli – ha aggiunto la Paratore – ancora oggi molti bambini ed adolescenti sono vittime di violenze o abusi, discriminati, emarginati e vivono in condizioni di grave trascuratezza. Essere bambini è un diritto – ha concluso la Paratore – ed occorre preservare il loro benessere presente e futuro garantendone una sana crescita nella società.>>

A seguire ha preso la parola il Presidente dell’Osservatorio Lucia Natoli, Saro Visicaro che ha ribadito l’impegno profuso negli anni per ascoltare e comprendere i minori stimolandoli a confrontarsi sui diritti in modo creativo e divertente . Fondamentale è che i bambini ed i ragazzi possano esprimersi e nei vari ambienti , i processi di ascolto e partecipazione devono essere a loro misura e rispettosi delle loro opinioni.  Presente all’evento anche l’assessore ai servizi sociali Alessandra Calafiore, che ha ribadito l’impegno dell’amministrazione comunale a sostenere le iniziative a tutela dei minori, e Umberto De Angelis, presidente dell’ass. Il Faro.

Dinamica la cerimonia di premiazione del Concorso “Un arcobaleno di diritti 2018” che si è concretata nella consegna di coppe e di attestati di partecipazione alle classi ritenute meritevoli di riconoscimento da parte della giuria presieduta dall’attore teatrale Claudio Divieto. Diversi i lavori, gli elaborati artistici, i disegni realizzati dagli alunni degli istituti partecipanti al Concorso. Premiate con un secondo posto le classi I C della scuola Giacomo Leopardi con un disegno dal titolo “I diritti dei bambini”; la II A della scuola Albino Luciani con un elaborato dal titolo: “Diritti per tutti e per ciascuno” e la classe III della scuola Salvo D’Acquisto con il lavoro “Ascoltate le nostre opinioni”. Primi classificati gli alunni delle classi I A della scuola Giacomo Leopardi autori di una opera “I nostri diritti per farci sorridere”; i ragazzi della II A della scuola Albino Luciani con un elaborato dal titolo “Libertà di opinione” e la classe V del plesso Granata della scuola Salvo D’Acquisto con un disegno ispirato alla Forza delle Idee.

Gli studenti sono stati accompagnati dai docenti Carmela Crisafulli (Istituto Salvo D’Acquisto); Foti (Istituto Albino Luciani); Giovanna Zingales, Maria Enea, Angela Pergolizzi (Istituto Giacomo Leopardi) Un sentito ringraziamento è stato rivolto dagli organizzatori della giornata ai dirigenti scolastici Schirò, Patanè e Ruggeri per aver aderito all’iniziativa rendendo i propri alunni protagonisti della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. A conclusione evento i ragazzi della METER E MILES Ambra, Giovanni, Vincenzo e Michele con Salvatore Filloramo dell’A.S.D. IT. DANCE MESSANA si sono cimentati in una coreografia ispirata ai diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× 3 = quindici