55Con la sentenza n. 667-2021 il TAR Catania ha in parte dichiarato inammissibile e in parte ha respinto il ricorso della ditta Ri.Fo.Tras. di Panebianco Nunzio, proposto avverso l’espropriazione dei terreni per la realizzazione dei lavori della via Don Blasco, con condanna alle spese. La difesa del Comune di Messina, è stata curata dall’ avv. Arturo Merlo. Con la sentenza n. 667-2021 il TAR Catania ha in parte dichiarato inammissibile e in parte ha respinto il ricorso della ditta Ri.Fo.Tras. di Panebianco Nunzio, proposto avverso l’espropriazione dei terreni per la realizzazione dei lavori della via Don Blasco, con condanna alle spese. La difesa del Comune di Messina, è stata curata dall’ avv. Arturo Merlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


quattro × = 20