tombino1-400x215Nell’ambito delle attività volte alla prevenzione e repressione dei reati, i Carabinieri della Stazione di Camaro, hanno proceduto all’arresto di tre soggetti per il reato di furto aggravato. Nella circostanza, alle ore 10.00 circa, giungeva una telefonata sull’utenza telefonica 112 in cui l’interlocutore riferiva che in località Petrazza, ove insiste un cantiere, vi erano tre individui intenti a asportare le coperture in ferro dei tombini.

I militari si portavano immediatamente nella località riferita e giunti nei pressi del summenzionato cantiere, scorgevano tre individui in ginocchio intenti ad armeggiare su intelaiature in ferro e tombini. I tre soggetti notando la presenza dei militari tentavano di allontanarsi, ma venivano prontamente bloccati e tra la vegetazione rinvenuti degli oggetti da scasso consistenti in due scalpelli di diversa misura, una mazzetta, un martello ed un ferro circolare a punta della lunghezza di cm 120,tutto materiale posto sotto sequestro. Stante quanto precede ed acclarata la responsabilità penale a carico delle tre persone, venivano dichiarati in stato di arresto, in ordine al reato di tentato furto in concorso, il messinese Alberto Alessandro, Runci Giuseppe entrambi con pregiudizi penali ed un minorenne messinese già segnalato per fatti analoghi.

Nella mattinata odierna per i due maggiorenni si svolgeva il rito direttissimo dove il Giudice convalidava l’arresto e ne disponeva i domiciliari mentre il minorenne veniva tradotto presso il C.P.A. di Catania. (Foto dal web)