clindSi avvicina l’inaugurazione dei laboratori di lettura e creatività, giovedì 28 febbraio alle ore 16:30, con le prime due ore dei cinque appuntamenti mensili previsti per educare i più piccini alla cultura e all’arte.

Pertanto si conclude oggi il periodo disponibile per l’adesione al progetto: ultime ore per prenotare inviando dati personali e recapiti tramite email a biblioteca.cannizzaro@comune.messina o contattando la pagina Facebook ufficiale della biblioteca https://m.facebook.com/bibliotecacomunale.tommasocannizzaro/.

I laboratori si svolgeranno al Palacultura, nella sezione ragazzi “Fata Morgana”, in un arco di tempo che va da febbraio a maggio. Il progetto è rivolto a tutti i bambini al di sopra dei 7 anni d’età, con alcuni incontri eccezionali anche per i più piccoli, da vivere ovviamente in compagnia dei genitori. Per una gestione qualitativamente migliore degli incontri, sarà consentito un numero massimo di 15 iscritti.

4tdhspimj6Gli ideatori hanno deciso di differenziare ogni singolo evento con un programma accattivante basato su cinque distinti incontri: il primo “È carnevale!!! Lettura e laboratorio creativo. Dai 7 anni” il 28 febbraio; il secondo “Incontro di lettura Npl, per genitori e bambini (3-4 anni)” il 19 marzo; il terzo “Buona Pasqua! Laboratorio creativo. Dai 7 anni” l’11 aprile; il quarto “Incontro di lettura Npl, per genitori e bambini (5-6 anni)” il 7 maggio; ed infine il quinto incontro “Amo i libri! Lettura e laboratorio creativo. Dai 7 anni” il 23 maggio. Si tratta di un’interessante occasione per accostare in maniera nuova i propri figli ai testi, dilettandosi al tempo stesso insieme a loro.

L’evento di giovedì sarà dedicato naturalmente al carnevale che si appresta ad arrivare, con la lettura di una buffa storia cui farà seguito un momento dedicato alla creatività, con la realizzazione di prodotti carnevaleschi ed infine alla merenda. Ogni ulteriore informazione è reperibile nella pagina ufficiale dell’evento : https://m.facebook.com/events/2183805748536876 .

L’obiettivo che ci si prefigge è il divertimento e la crescita delle nuove generazioni, avvicinando i bambini alla letteratura. Settore spesso bistrattato, associato ai noiosi libri scolastici e ormai sostituito da pc e videogames come attività del tempo libero, la lettura si configura invece come un ambito ludico che è giusto riscoprire e far vivere diversamente, con occhi nuovi e curiosi sin dall’infanzia. E ciò va fatto nel migliore dei modi, ovvero coniugando teoria e pratica in maniera insolita per adattarlo al suo giovane pubblico allegro e distratto.

Cristina Trimarchi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


8 + tre =