messinambienteTantissimi studenti e cittadini hanno partecipato attivamente sabato 22 e ieri, mercoledì 26, al Centro di Raccolta di Pistunina denominato per l’iniziativa “Arcipelago Ecologico”. L’evento, inserito nella “Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti”, è stato organizzato da Messinambiente spa, in collaborazione con l’assessorato comunale all’Ambiente. L’obiettivo è stato quello di far conoscere più a fondo le attività di separazione e riciclo dei materiali raccolti sul territorio e sensibilizzare i cittadini e gli studenti ad acquisire, attraverso visite guidate al centro di raccolta, conoscenze traducibili in nuove capacità comportamentali più responsabili. Hanno aderito all’iniziativa numerose scuole che, dopo avere visitato il centro di raccolta, hanno partecipato con entusiasmo ai laboratori didattici proposti dalle officine di Eco design “Archigiani “ e “Creab”, che partendo da materiali di scarto hanno dato vita a nuovi oggetti, facendo comprendere così ai partecipanti l’importanza del riutilizzo del materiale. “Nelle due giornate per la prima volta abbiamo aperto Messinambiente alla città, – hanno dichiarato Alessio Ciacci, amministratore di Messinambiente, e Daniele Ialacqua, assessore all’Ambiente, – condividendo con giovani e meno giovani la strada che stiamo seguendo per costruire servizi attenti all’ambiente, ai cittadini, al futuro dei nostri ragazzi. Ringraziamo tutti i partecipanti con l’invito a divulgare sempre più questi temi e con l’assicurazione che è solo un primo passo importante e che molte altre iniziative simili coinvolgeranno sempre più la città nei prossimi mesi. Un grande ringraziamento all’eccellente e creativo lavoro degli artigiani di ”Archigiani” e ”Creab”, che hanno mostrato a studenti e adulti il volto di una Messina che crede nella sostenibilità, nell’innovazione e nella creatività per costruire una città più bella e vivibile”. Sono stati coinvolti, inoltre, anche tantissimi cittadini che in queste giornate hanno conferito i loro materiali differenziati al centro di raccolta di Pistunina, i quali, incuriositi dagli stand espositivi e dai banchi di lavoro allestiti, si sono avvicinati facendosi coinvolgere non solo dall’uso creativo del materiale di scarto, ma anche sulle tematiche ambientali, sullo spreco delle risorse, sulla riduzione del rifiuto e sul riciclo dei materiali.