Foto dal web
Foto dal web

Un’Audi A8, condotta da un professionista di Marina di Caulonia, e una Fiat Punto, con alla guida un cittadino riacese sono entrati in collisione sulla Statale 106, alla periferia sud di Marina di Riace, e in quattro sono finiti al pronto soccorso dell’ospedale di Locri. L’incidente, per l’esattezza, si è verificato alle 15,45 di ieri all’altezza del chilometro 126,700 nei pressi di un distributore di carburanti, alla periferia sud di Marina di Riace. Entrambi gli automezzi percorrevano la strada in senso di marcia Catanzaro-Reggio Calabria.

A soccorrere i malcapitati è stata l’èquipe sanitaria del 118 di Caulonia (Mario Mercuri medico, Francesco Giorgi infermiere e Ferdinando Fera autista) che, praticate la prime possibili cure sul luogo dell’impatto, li ha poi avviati presso il nosocomio locrese.

Da un primo sommario esame, i feriti – F.M. 51 anni; C.G. 49 anni, moglie del primo; di M.M.L, 17 anni, figlia della coppia, ed E.D., 18 anni, che viaggiavano a bordo dell’Audi –, presentavano contusioni più o meno estese in varie parti del corpo, e uno di loro una lacerazione di modica entità al naso. Per qualcuno, ad ogni modo, compreso il passeggero ferito al naso, si è reso necessario un esame radiologico, al fine di accertare l’esistenza di possibili fratture ossee. Illeso è rimasto, invece, G.C. 33 anni, conducente dell’utilitaria.

A stabile l’esatta dinamica del sinistro ci penseranno i militari dell’Arma del comando stazione di Riace e quelli del nucleo radiomobile di Roccella Jonica, intervenuti sul posto per i rilievi di rito.

Sul luogo, al fine di eliminare ogni forma di disagio al transito automobilistico per i rottami rimasti sull’asfalto, sono pure intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Siderno.

Gazzetta del Sud – Armando Scuderi