fuciliNel corso della mattinata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Roccella Jonica, congiuntamente al personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori di “Calabria”, durante un servizio di rastrellamento finalizzato alla ricerca di armi, munizioni e materiale esplodente, hanno rinvenuto un bidone arrugginito contenente un sacco nero in plastica in cui erano avvolti quattro fucili da caccia, di cui due cal. 12 e due cal. 20, aventi tutti matricola abrasa, nascosto all’interno di un casolare in disuso, privo di porte e di recinzione, sito in Contrada Camocelli di Marina di Gioiosa Jonica.

A seguito del sequestro, verrà chiesta all’Autorità Giudiziaria l’autorizzazione per inviare le armi presso il Reparto Carabinieri Investigazioni Scientifiche di Messina per gli accertamenti tecnici necessari a ripristinarne il numero di matricola e risalire ai loro reali proprietari, accertare l’eventuale presenza di impronte papillari, nonché verificare se siano mai state utilizzate per commettere reati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ cinque = 14