Nonostante le alte temperature e il mare pulito, a Soverato i turisti sono davvero pochi. Le case sono rimaste sfitte e i posti letto disponibili non sono stati occupati del tutto. È stato, insomma, un luglio vissuto sotto tono: un poco di sprint si avverte solo in questi giorni. L’impulso all’economia locale viene dato dai cittadini e dal comprensorio, ma i prezzi proposti sono davvero alti rispetto ai servizi offerti. Non si rinuncia alla tintarella, la maggior parte degli ombrelloni dei lidi sono affittati per l’intera stagione, del resto un ombrellone e una sdraio al giorno viene circa 25 euro, quindi è poco conveniente. Sulle spiagge e sul lungomare si registra il “pieno” solo nel weekend. Lo stesso vale per i ristoranti e le pizzerie. Si combatte la crisi con un bel gelato al posto di una bella frittura di pesce, il cui costo è “salatissimo”! Comunque è inutile lamentarsi, meglio rimboccarsi le maniche e invertasi qualcosa per incentivare il turismo. Lungo la costa soveratese ci sono posti inesplorati irraggiungibili con le automobili. Baie incontaminate, scogliere che lasciano senza parole, bellezze naturali sconosciute anche agli stessi abitanti, figurarsi a chi viene da fuori. Una ricchezza da sfruttare, da godere e da poter proporre a chi arriva da fuori. Così avrà pensato chi ha avuto l’idea di offrire un servizio originale per poter permettere di raggiungere questi posti. Dal 14 agosto, infatti, da Soverato partiranno delle mini crociere.

Gazzetta del Sud – Maria Anita Chiefari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


otto × 6 =