Come concordato con le oltre 600 famiglie del Piano di Zona, gli operatori di Messinambiente in giorni già stabiliti raccoglieranno i rifiuti già suddivisi. Per il responsabile del servizio Cesare Corrieri «un esperimento importante. Prossima tappa Salice». Sullo sfondo tanti problemi: il paventato sciopero fissato dai sindacati per il prossimo martedì in caso mancato pagamento degli stipendi, il futuro appeso a un filo: tutto si deciderà durante la prossima, decisiva, assemblea dei soci, fissata per fine mese. Parliamo di Messinambiente, società che gestisce il servizio di raccolta rifiuti, la cui condizione finanziaria, nonostante i tentativi di ripresa sforzi, rimane comunque in rosso. In attesa di conoscere i prossimi sviluppi, si cerca di andare avanti per garantire un servizio che, soprattutto in considerazione dei traguardi da raggiungere sul fronte della differenziata, possa coinvolgere il più possibili cittadini e istituzioni. Partendo proprio dalla “base”.

 

Come già anticipato negli scorsi giorni, sta per essere avviata anche a Santa Lucia Sopra Contesse, presso le cooperative del Piano di Zona, oltre 600 famiglie, la raccolta differenziata porta a porta. Gli operatori di Messinambiente, sulla base dei precedenti incontri informativi effettuati con i residenti e con i rappresentanti di quartiere, passeranno al “setaccio” i portoni di casa per raccogliere i sacchetti lasciati dai cittadini, in una fascia oraria prestabilita, che in questa fase è stata fissata dalle 6.00 alle 9.00: «Stiamo cercando di sensibilizzare il più possibile i messinesi su un tema che riveste un importanza fondamentale anche per migliorare la qualità della vita» spiega il responsabile del servizio differenziata Cesare Corrieri, che aggiunge: «I residenti sanno che in determinati giorni, ad esempio il lunedì, il mercoledì e il venerdì, dovranno far trovare fuori casa l’umido, il martedì carta/cartone e vetro in sacchetti separati, sabato plastica e metalli e il giovedì indifferenziata. Speriamo che l’esperimento di Santa Lucia possa andare bene – afferma ancora Corrieri – prossimamente, forse nel mese di novembre, avvieremo il servizio anche a Salice, abbiamo già preso contatto con i rappresentati di quartiere ed effettuato i necessari sopralluoghi».

 

Sempre lunedì, verrà avviata in modo più “strutturato” anche la raccolta differenziata itinerante per “recuperare” i rifiuti ingombranti che vengono incivilmente abbandonati sulla strada. Una sorta di servizio “aggiuntivo” a quello che già viene effettuato su prenotazione chiamando il numero verde oppure direttamente dagli utenti conferendo i materiali direttamente presso i CCR. I camion di Messinambiente, un giorno a settimana, quindi uno per quartiere, passeranno a liberare strade e marciapiedi.

 

Sul fronte invece degli interventi di bonifica, le squadre di Messinambiente hanno da poco terminato gli interventi nella degradata zona di Fondo Fucile, (vedi foto). Nel mese di settembre pulizia eseguita anche nell’area di Santa Lucia, Rione Gescal, Viale Giostra e S.Filippo Inferiore. Interventi avviati in contrada Citola e a Mili San Marco.

Tempostretto.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


9 × sette =