locri municipioA seguito dello spiacevole episodio accaduto ai danni dell’Assessore Alfonso Passafaro, nel pomeriggio di oggi il Presidente del Consiglio Comunale, avv. Domenico “Miki” Maio, ha voluto riunire una conferenza dei capigruppo, estesa poi a tutti i consiglieri di maggioranza e di minoranza, esprimendo il proprio rammarico e dispiacere per quanto accaduto nei confronti dell’Assessore Passafaro. La conferenza si è voluta dimostrare solidale con l’amministratore locrese decidendo all’unanimità di rinviare la seduta odierna del Consiglio Comunale. Allo stesso tempo è stato redatto il seguente documento proposto qui di seguito, che condanna l’atto perpetrato ai danni dell’Assessore Alfonso Passafaro.

Il documento è stato firmato da tutti i consiglieri di maggioranza e minoranza:

Basta con la solidarietà vogliamo il tempo della verità!

L’ennesima infame, vile, volgare aggressione morale, oltre che fisica, subita dall’Assessore all’Ambiente e Attività Produttive, Alfonso Passafaro, un rappresentante del popolo – questa volta all’interno della Casa dei Cittadini – impone all’intero Consiglio Comunale, evocativo di tutte le fasce sociali, tranne una: “la Criminale” una ferma risposta da parte dello Stato. Non è più tollerabile, non è accettabile, non è serio che, ancora oggi, 4.12.13, chi esercita una professione, chi vorrebbe garantire un futuro civile ai propri figli, chi amministra nel solo interesse dei cittadini, debba diventare bersaglio di arroganze sempre più rozze e pericolose. Dall’inizio della legislatura tre Amministratori, diversi cittadini, intere aree sociali, sono state colpite da mano vile e putrida. Tutto ciò non è più sopportabile. Il Consiglio Comunale rinnova la più totale fiducia nelle Forze dell’’Ordine e nella Magistratura e auspica una maggiore ed incisiva azione di prevenzione finalizzata alla tutela del territorio e ed all’incolumità di tutti i suoi cittadini.

Esprimendo una accorata vicinanza a tutti i locresi onesti che non hanno più la forza di reagire, si chiede tempestivamente una risposta a chi ha il dovere di garantire la sicurezza della collettività.

PQM

Il Consiglio Comunale all’unanimità esprime la ferma condanna del vile ed insolito gesto perpetrato ai danni dell’Assessore Alfonso Passafaro. Con la certezza che le Forze dell’Ordine faranno luce in modo celere sull’episodio che, per ultimo, turba l’immagine della Città di Locri e i suoi cittadini.

L’Assemblea consiliare, per tale motivo, decide di SOSPENDERE l’ “attività democratica” invocando una presa di coscienza da parte degli apparati istituzionali provinciali, regionali e nazionali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


sette + = 8