Si svolgerà domenica 7 aprile il 18° Slalom Torregrotta – Roccavaldina, prova d’apertura del Campionato Italiano Slalom, sostenuta dal «Gianfranco Cunico Club» ed organizzata dall’Automobile Club Messina. La gara messinese, di cui è divenuta icona la città di Torregrotta, è divenuta un appuntamento con il tricolore slalom e costituisce un evento sentito vivamente in tutto il territorio, continuando a rivelarsi un volano promozionale, legato all’alta spettacolarità del suo tracciato, il cui fascino richiama piloti da ogni parte d’Italia. Il lavoro dell’Automobile Club peloritano e del «Gianfranco Cunico Club» è concentrato innanzitutto sulla sicurezza, ma anche su tutti i particolari cha hanno portato lo Slalom Torregrotta – Roccavaldina ad essere considerato ormai da otto edizioni miglior gara del tricolore.

È questo un riconoscimento, di cui vanno fieri i promotori, gli organizzatori e la cittadina tirrenica connessa inscindibilmente alla competizione. I promotori quest’anno hanno inoltre indetto una lotteria per offrire dei premi in occasione della gara, che potrà così contare su una forma di autofinanziamento: un TV Color, quattro pneumatici stradali ed un buono carburante saranno i premi in palio.

Invariato il percorso tanto amato dai piloti, formato dai 3,5 Km unenti Torregrotta a Roccavaldina, alle cui porte è situato il traguardo. Sempre tredici le postazioni di rallentamento lungo il tracciato ricco di ogni peculiarità cara ai migliori piloti della specialità. Le iscrizioni resteranno aperte fino a lunedì 2 aprile, sabato 6 aprile, giornata dedicata alle verifiche come da tradizione nel centro di Torregrotta, domenica 7 aprile le tre manche di gara, precedute dalla ricognizione.

Lo scorso anno la vittoria arrise al campano di Sorrento Luigi Vinaccia, che da Torregrotta ha cominciato la sua scalata verso il titolo. Il pluricampione italiano desidera essere ai nastri di partenza anche alla 18^ edizione, dopo averne vinte ben sei nel 2001, 2004, 2007, 2008, 2010, oltre quella dello scorso anno, quando coprì il tracciato in 2 minuti 38 secondi e 59 centesimi; seconda posizione l’anno scorso per un altro campano, Sebastiano Castellano su Radical Suzuki, seguito dal palermitano Fabrizio Minì anche lui su Radical. Con il sesto posto assoluto fu il brolese Francesco Lombardo su Fiat 126 motorizzata Suzuki, il primo dei messinesi.

«La nostra città, sempre aperta allo sport ed alle iniziative correlate, attende con entusiasmo lo Slalom Torregrotta – Roccavaldina anche in un momento difficile come quello che tutti stiamo attraversando. – ha dichiarato il dr. Antonino Caselli, Sindaco della cittadina – La competizione rappresenta per l’intero territorio un forte impulso promozionale: per questo proferiamo ogni sforzo per mantenere l’appuntamento sportivo in tutta la qualità sviluppata in questi anni».

«Lo Slalom è un importante appuntamento per Torregrotta e l’intero territorio – ha detto il Vice Sindaco con delega allo sport Vincenzo Gitto – negli anni ha aumentato la sua caratteristica di elemento d’unione e promozione, per cui ogni sforzo deve essere fatto per salvaguardare l’eccellente livello raggiunto grazie alla professionalità e dedizione del Gianfranco Cunico Club e dell’AC Messina».

«La decisione di svolgere regolarmente la gara quest’anno non è stata per nulla facile. – ha commentato Nino Giorgianni, Presidente del Gianfranco Cunico Club – Puntiamo tutto sulla sicurezza con l’insostituibile appoggio dell’AC Messina, anche se come di consueto stiamo lavorando sui particolari per favorire al massimo un piacevole soggiorno nel nostro territorio per i piloti e gli addetti ai lavori. Le basi della qualità della competizione poggiano sul solido e valido lavoro sviluppato insieme al compianto amico Filippo Levatino, il Direttore di gara con cui lo slalom è cresciuto».

 Foti Rodrigo