polizia squadra mobileDovranno rispondere di violenza, resistenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale. Nella scorsa notte gli agenti delle Volanti hanno tratto in arresto Quattrocchi Giuseppe, 23 anni, ed i fratelli di origini moldave Puglisi Eugheni ed Eduard, rispettivamente 26 e 27 anni, tutti residenti a Barcellona P.G., per i reati di violenza, resistenza, minacce, lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato.

I poliziotti sono intervenuti all’esterno di una discoteca del centro città intorno alle 3 di notte, in seguito ad una segnalazione di lite pervenuta sull’utenza 113. Al loro arrivo hanno notato i tre giovani che, in evidente stato di ebbrezza, discutevano animatamente tra loro spintonandosi a vicenda, mentre uno dei tre, in uno scatto d’ira, sferrava un pugno sullo specchietto retrovisore di un’auto parcheggiata, mandandolo in frantumi.

Non appena gli operatori si sono avvicinati ai giovani chiedendo loro di esibire i documenti d’identità, i tre si sono scagliati contro un poliziotto colpendolo più volte con schiaffi e pugni. Gli altri agenti intervenuti, accorsi in aiuto del collega, nonostante i fermati opponessero resistenza urlando frasi ingiuriose e minacce di morte, sono riusciti faticosamente a bloccarli e a trarli in arresto.

Il poliziotto aggredito ha poi fatto ricorso alle cure ospedaliere dove è stato medicato per una ferita all’occhio sinistro, e giudicato guaribile in giorni 3 s.c.. Gli arrestati stamane verranno sottoposti a giudizio penale per direttissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ otto = 17