sangue nostrumCaro Tito, da troppo tempo gran parte del mondo dice “basta!” alle morti dei migranti che lacerano la coscienza delle nazioni mentre altri continuano ad avere un cuore di pietra ed altri ancora lucrano vilmente sulle sofferenze ed i lutti! Basta strazianti morti di bambini! Basta basta basta!

E’ tempo di un progetto generale per i popoli diseredati e disperati. E’ chiaro che l’Europa non può, alla lunga, accogliere tutti, anche per motivi “tecnici” e di capienza (attualmente forse nemmeno dirottando tutti in Norvegia o Svezia o Finlandia dove apparentemente ci sono più ampi territori).

lacrime

Il travaso di popoli non è ammissibile né augurabile in questo modo troppo doloroso! … E, poi, non è nemmeno giusto spopolare e desertificare di intelligenze ed energie umane Africa, Medio ed Estremo Oriente!

Già è bastato uccidere il nostro mezzogiorno d’Italia ed altri territori sull’altare dell’industrializzazione!

E’ assolutamente urgente da sùbito cominciare a realizzare un progetto che permetta alla gente di restare il più possibile nei propri paesi di appartenenza. A nessuno piace sradicarsi se non per estrema necessità!…

bare bianche e nere migranti

E poi, con quanto si sta spendendo qui in Europa per accoglienza ed altre situazioni, nei Paesi di origine di questi migranti si potrebbero concretizzare condizioni tali da farci rimanere la gente, contribuendo al riequilibrio tra i popoli. In alcuni paesi africani, ad esempio, la giornata di un operaio costa un euro, massimo due. Qui la giornata di un migrante costa da 40 a 50 euro. Si possono comprendere le proporzioni !!!…

A riguardo ti unisco alcune riflessioni che il poeta Antonino Picciano ha evidenziato in versi.

Davvero, basta morti per i migranti, basta guerre e barriere ed egoismi! Basta basta basta!

Cordialità, Domenico Lanciano

(Lunedì 14 settembre 2015 ore 14,14 Agnone del Molise)

PICCIANO – Poesia PRO MIGRANTI agosto 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


4 + = dieci