Caro Tito, dall’estate dell’anno 2000 l’intervento del neo-assessore regionale al turismo Domenico Crea ha dato grande slancio alla diffusione dell’idea e della denominazione di “Capo Sud” non soltanto nel territorio dell’area grecanica ma anche nel resto della provincia reggina. Infatti, l’assessore Crea, per prima cosa, ha fatto organizzare alla Comunità Montana V.J.M. Capo Sud un incontro-dibattito, che ha avuto luogo a Melito P.S. domenica 9 luglio mattina, intitolato “Progetto Capo Sud, una finestra sul mediterraneo”. Oltre a Crea e ad Antonino Palermiti che hanno fatto gli onori di casa, si sono viste le partecipazioni attive di Saverio Zavettieri, assessore regionale alla cultura, di Pasquale Maria Tripodi, consigliere regionale, di Giuseppe Cogliandro, consigliere della Corte dei Conti, di Mario Tripodi, presidente ACJM, mentre le relazioni sono state tenute da Rolando Gualerzi e Fausto Capelli, entrambi noti esperti di marketing internazionale e di sviluppo locale.

 L’assessore Crea per “Capo Sud, progetto vincente” ha avuto pure il sostegno del cantautore Mino Reitano, specialmente nel contesto di una puntata della trasmissione televisiva nazionale “La vita in diretta” su Rai Uno, nel novembre 2000, ed ha affidato alla stampa il desiderio di realizzare, per il rilancio della zona di Capo Sud, un centro per la salute anche ambientale con una struttura capace di accogliere mille persone. Inoltre, è riuscito a far denominare “Capo Sud” la squadra di palla a volo femminile di Reggio Calabria, che già militava nella serie A nazionale, portando così “Capo Sud” in giro per l’Italia ed anche per l’Europa pure con tanti successi sportivi. Un risultato eccezionale!

Angelo Laganà - Musicista

 L’entusiasmo per “Capo Sud” ha raggiunto pure due noti cantautori calabresi. Infatti, Claudio Sambiase di Zagarise (CZ), ma da tempo residente a Milano, su mio testo letterario e Angelo Laganà, nato a Melito P.S. ma residente a Roccella Jonica, su testo di Rossella Garreffa di Benestare (RC), hanno composto le musiche ed hanno eseguito nei loro concerti sulle piazze italiane ed estere le rispettive canzoni intitolate proprio “Capo Sud”. Entrambe le canzoni sono state incise in CD e diffuse anche per radio-tv. Addirittura il “Capo Sud” di Angelo Laganà potrebbe diventare inno della Calabria!

Il sito “www.calabriashopping.com” di Catanzaro ha riportato le principali pagine del mio “Progetto Capo Sud”. Giuseppe Tripodi, attivissimo presidente della Pro Loco di Reggio, uno dei più entusiasti “caposudisti”, ha realizzato alcune iniziative di successo a favore dell’idea di “Capo Sud”. Nell’àmbito della Pro Loco reggina, nel 2006 si aggiungerà una terza canzone, intitolata “Capo Sud Punta d’Amore”, della cantautrice Margherita Modafferi.

Volley Capo Sud anno 2000

 Anche la stampa calabrese nell’anno 2000 ha dato parecchio spazio a “Capo Sud”. Ad esempio, il quotidiano “Il Domani della Calabria” sabato 3 giugno ha dedicato in modo lusinghiero l’intera pagina regionale 14 intitolata “Capo Sud: lembo d’Italia” a firma di Franco Laganà, mentre il mensile “Calabria” del Consiglio Regionale ha riportato, con richiamo in copertina, un ampio e documentato servizio di Cristina Cortese “Capo Sud: un mito, una meta” ovvero “Fare di Capo Sud una meta internazionale” (pagine 37-40 del numero 165 settembre-ottobre 2000). D’ora in poi, le corrispondenze locali per i giornali calabresi (compresi quelli sportivi, come “RegginAlè”) hanno fatto quasi sempre riferimento al territorio “Capo Sud”, persino negli articoli di cronaca.

Sull’onda di tutte queste iniziative (in particolare, per il clamore suscitato dei successi nazionali ed esteri della squadra di Volley femminile “Capo Sud Reggio Calabria”) alcune aziende hanno assunto la denominazione di “Capo Sud”… cosa che ti racconterò alla prossima lettera. Cordialità,

 Domenico Lanciano