LE ASPIRANTI GUARDIE WWF ITALIA CON IL MAGGIORE GREGOIO CELLINIIl fine è quello di offrire collaborazione alle Istituzioni, uniti nel nome della salvaguardia del patrimonio faunistico ambientale, l’ambito operativo è quello circoscritto dalla legge, il mezzo – l’unico, imprescindibile – è una formazione qualificata. Formazione qualificata che per le aspiranti guardie volontarie eco zoofile del Wwf Italia nucleo di Catanzaro è stata offerta grazie alla sensibilità del comandante della polizia municipale generale Giuseppe Antonio Salerno, il quale, lo scorso sabato, ha messo a disposizione dei corsisti dell’associazione la sala riunioni del COM di via Daniele, nonché la professionalità e la competenza del responsabile del nucleo di polizia giudiziaria, il maggiore Gregorio Cellini. Professionalità e competenze unite ad una capacità di divulgazione di alto spessore, dunque, per fornire alle aspiranti guardie volontarie la bussola per orientarsi nel complesso panorama normativo che garantisce non solo la salvaguardia del bene-ambiente, ma anche la sicurezza di chi si trova ad operare da volontario nella tutela di esso. Il risultato è stata una lezione a 360 gradi, che partendo dalle nozioni di base sullo Stato, le sue funzioni e giurisdizioni, è passata ad analizzare il sistema processuale vigente per poi entrare nel vivo delle competenze e attività di polizia giudiziaria legate alle funzioni statutarie delle guardie particolari giurate del Wwf Italia.

 

Wwf Catanzaro

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


8 + = dieci