emblema accademicoGuardavalleWeb riceve e pubblica – “La situazione nell’isola continua ad essere catastrofica” osserva il Governatore dell’Accademia Internazionale Umanitaria Opere (non Onlus), chiedendo alla società civile risposte concrete perché “il destino di Haiti è una responsabilità che condividiamo con la popolazione locale, e possiamo trasformarla in un modello di cooperazione internazionale”. Della necessità di “investimenti a lungo termine nelle istituzioni sociali nel miglioramento della vita l’Aiuo ha pianificato, per i prossimi mesi, un vero e proprio progetto in aiuto dei tanti bambini haitiani scampati alla cruenta catastrofe naturale. haiti render“Conosciamo bene il dramma del dolore” e “non possiamo rimanere neanche un istante indifferenti e confortati dalle nostre sicurezze economiche, spesso utilizzate solo per sperperi”. Con queste parole il governatore ha poi espresso il “dolore per la tragedia che nei mesi scorsi ha colpito migliaia di famiglie di Haiti e milioni di bambini che si trovano oggi senza padri e madri”. In una nota diffusa sul sito ufficiale dell’accademia il Governatore Scarciolla invita tutti i volontari interessati, gli amici e i sostenitori ad aderire “con generosità” alla raccolta straordinaria indetta dall’Aiuo per la realizzazione della struttura abitativa per Haiti. “Dobbiamo aderire, come atto di umana responsabilità; dobbiamo offrire un atto di solidarietà, capace di salvare anche solo un bambino dal futuro incerto e speriamo non più povero. Dobbiamo impegnarci – ha concluso il governatore – per sovvenire a chi è nel bisogno, come buoni samaritani nell’emergenza”.

Nella fattispecie l’Accademia Internazionale Umanitaria Opere (non Onlus), ha reso noto attraverso il suo sito ufficiale www.accademia-aiuo.eu, un progetto della struttura abitativa in legno, modificata dal sostanziale progetto iniziale, che prevedeva una struttura in ferro in altezza 6,50 mt. per 700 mt., tamponata lateralmente in legno,con relativa copertura e tegole.

L’altra struttura contenente gli alloggi e composta di numero 12 stanze, alcune di tre posti letto, altre di due e qualcuna di un posto letto, con relativi servizi igienici. Sarà adibita per gli anziani soli, che hanno perso i loro familiari nel triste evento e che sono autonomi. Entrambe le strutture saranno ammobiliate.

In un progetto successivo, molto dipende dalla raccolta fondi, si intende potenziare la struttura per gli anziani ed avvalendosi della collaborazione dei cittadini del luogo e dei missionari, si vuole istruire la gente del luogo formando delle speciali cooperative per l’assistenza in genere.

Si può versare sul CC: postale. Nr. 6614167-oppure effettuare un Bonifico Postale IBAN IT-50-U-07601-16100-000006614167 intestato Accademia-AIUO- causale HAITI Capannone mensa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ 7 = tredici