Polemica sulla mancata concessione del PalaCultura. Grioli: «Scelta del sindaco presa in maniera assolutamente arbitraria» Il Partito Democratico ha presentato questa mattina l’iniziativa di approfondimento sul mondo della scuola in programma venerdì pomeriggio (ore 17) presso la Chiesa Santa Maria Alemanna. «Il cammino del Partito Democratico verso la Conferenza Programmatica si sta caratterizzando per la ricerca di una serie di obiettivi per la città di Messina fondati sul confronto e sulla definizione di concreti percorsi politico/amministrativi – ha spiegato il segretario cittadino, Giuseppe Grioli -. Abbiamo parlato di lavoro, in questa occasione parleremo di scuola e poi ancora di viabilità. L’obiettivo è arrivare a stilare un programma per la città che possa essere messo a disposizione della prossima coalizione che si presenterà agli elettori, proposto politicamente ai componenti dell’attuale “schema” di centrosinistra tradizionale ma non solo». Il gruppo di lavoro del Pd che si occupa di Scuola, coordinato dal 0responsabile cittadino del settore Pippo Caliri, ha realizzato un opuscolo all’interno del quale vengono riportate proposte per rilanciare l’istruzione cittadina. «“Con la scuola, Messina Cresce!” significa credere nelle enormi potenzialità di futuro che l’educazione delle giovani generazioni può rappresentare per una società e per la nostra città», aggiunge Grioli. Ovvio passaggio poi sulla gestione Buzzanca: «L’abbandono e il disinteresse dimostrati dall’amministrazione Buzzanca verso la scuola ed i suoi problemi sono sotto gli occhi di tutti – si legge nel documento redatto dal dipartimento Scuola Pd -. A fronte della mole enorme di segnalazioni di pericolo pervenute sulle scrivanie degli uffici, l’Amministrazione ha risposto in modo inadeguato, non dimostrandosi all’altezza della situazione e costringendo i Presidi a interdire spazi e aule o chiudere addirittura interi plessi. La manutenzione ordinaria ha subito uno stop definitivo per l’incapacità di reperire Fondi Europei. Gli unici lavori che sono stati completati, erano stati programmati e finanziati dalla giunta Genovese». Come annunciato, nei confronti di Buzzanca polemica è stata anche per la mancata concessione del PalaCultura. «Il sindaco ha chiesto al dirigente di non concedere la sala in ragione di un inopinato divieto ai partiti di accedere al palaCultura», ha spiegato ancora Grioli. Ma a dire il vero, effettivamente nessuno schieramento ha mai avuto accesso alla struttura, almeno sotto forma ufficiale. Il segretario cittadino del Pd però ribatte: «Nessun regolamento e’ stato approvato dal consiglio comunale e pertanto tale scelta è stata presa in maniera assolutamente arbitraria. Lunedì, subito dopo lo svolgimento dell’iniziativa, ci concentreremo sulla negazione degli accessi agli spazi pubblici che sono della collettività e non di un singolo». All’appuntamento hanno partecipato, oltre a Grioli e Caliri, il deputato regionale Franco Rinaldi, l’ex assessore comunale Liliana Modica e il segretario provinciale del giovanile Gabriele Lo Re. (foto Sturiale) Emanuele Rigano

(foto Sturiale)

Tempostretto.it – Emanuele Rigano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


× cinque = 30