L’Assessorato regionale alla Cultura ha promosso l’evento “I Siti Unesco e la Calabria”, organizzato d’intesa con il comune di Palmi e la Rete delle grandi Macchine a spalla italiane. L’iniziativa, che si tiene nell’ambito della “Settimana Unesco per l’Educazione allo Sviluppo Sostenibile”, si svolgerà alla Casa della Cultura “Leonida Repaci” di Palmi il prossimo ventitre novembre, alle ore diciassette. Oggetto della discussione saranno i più rilevanti percorsi di valorizzazione intrapresi in Calabria, tra i quali la “Varia” di Palmi, il Parco della Sila, le Minoranze linguistiche calabresi, l’abete bianco del Pollino, oltre al Duomo di Cosenza e alla dieta mediterranea, già riconosciuti dall’Unesco.

L’Assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri, che ha lanciato l’evento, ha dichiarato: “Siamo l’unica regione italiana che non ha un sito Unesco, ma in compenso ha tante iniziative in corso e da valorizzare, come il Duomo di Cosenza già riconosciuto come luogo di pace e la dieta mediterranea, che nasce proprio nella nostra terra e proprio per questa finalità abbiamo deciso di promuovere la settimana dell’Unesco. Nei prossimi anni, se lavoreremo bene, raggiungeremo più di un risultato. E i riconoscimenti di vario tipo dell’Unesco, non solo sono fondamentali per evidenziare la vera natura della Calabria, che è quella culturale, ma sono importanti anche per favorire la crescita economica ed occupazionale, com’è avvenuto, per esempio, a Matera, vicino a noi.Appunto per questo – ha concluso Caligiuri – abbiamo fatto convergere a Palmi le iniziative più significative sul tappeto, cominciando a ragionare in un’ottica unitaria di Calabria, secondo gli indirizzi del Presidente Scopelliti”.A tale riguardo, Caligiuri ha ricordato che sta per approdare in Consiglio Regionale una proposta di legge sulla dieta mediterranea di Nicotera, presentata dal Consigliere Alfonsino Grillo, che sta organizzando dei forum permanenti nell’intera regione.Molto nutrito il programma degli interventi del convegno. Insieme all’Assessore Caligiuri, interverranno il Sindaco di Palmi Giovanni Barone, il Vicepresidente del Consiglio Provinciale e Assessore alla Cultura del Comune di Palmi Giuseppe Saletta, il Soprintendente ai Beni Artistici della Calabria Fabio De Chirico, la Direttrice dell’Archivio di Stato di Reggio Calabria Mirella Marra, il Presidente del Parco della Sila Sonia Ferrari, il Professore di Lingua albanese dell’Università della Calabria Franco Altimari, la responsabile scientifica della Rete delle Macchine a spalla Patrizia Nardi, il Presidente del Club Unesco di Cosenza Enrico Marchianò, il Direttore Generale dell’Accademia Internazionale della Dieta Mediterranea Antonio Leonardo Montuoro, il Sindaco di Amendolara Antonello Ciminelli e il rappresentante dell’Associazione culturale ATS di Alessandria del Carretto Vincenzo Arvia. Inoltre sono stati invitati sia il Ministero dei Beni Culturali che la Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco.n.l.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


7 − = tre