tortorella copiaIeri pomeriggio, gli agenti della Squadra Mobile hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, Tortorella Giovanni, messinese quarantatreenne, responsabile di usura aggravata. L’incontro in un frequentato ritrovo cittadino tra l’arrestato, noto pregiudicato, e la vittima non è passato inosservato ai poliziotti. Lo scambio di denaro tra i due ha spinto quindi gli investigatori ad intervenire e a portare a galla un rapporto usuraio che perdurava da tempo.

Le indagini esperite hanno permesso di scoprire che la vittima, ricevuto un prestito iniziale di 8.000 euro, aveva già sborsato circa 18.000 euro.

La somma di denaro, pari a 250 euro, che i poliziotti hanno visto dare al reo, corrispondeva alla rata che la vittima, sotto ricatto usuraio, consegnava settimanalmente.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


7 × = venti uno