foto GiampieroLa Notte della Cultura svoltasi il 12 febbraio ha adottato una formula di vero successo animando molti angoli della città di Messina ed escludendone altri, secondo il Consigliere della II Circoscrizione Giampiero Terranova. Infatti, precisa lo stesso, nonostante la presentazione di un programma di interesse storico culturale da inserire nell’importante manifestazione del 2011, l’unica Circoscrizione ad essere stata esclusa dal cartellone è stata la Municipalità di Quartiere “della Calispera” Eppure il programma racchiudeva una seria di eventi di tutto rispetto – si legge nella nota – e ancor di più era stato presentato abbondantemente in anticipo e quindi il Comune avrebbe avuto tutto il tempo per fare quei pochi e non dispendiosi ma necessari interventi. Nello specifico il Comune avrebbe dovuto collocare due fari: uno per illuminare la facciata della antica Chiesa Barocca di S. Nicola di Zafferia , l’altro sempre nei pressi della suddetta Chiesa, per illuminare un antico e pregevole arco in pietra appartenuto alla eminente famiglia Grano (XVII sec.). Gli altri interventi richiedevano un servizio di scerbatura nel sito di Zafferia e all’Abazia di S. Filippo il Grande nel villaggio di S.Filippo Inferiore. Per quanto riguardava Zafferia, la disposizione di un gazebo informativo e quanto altro necessario sarebbe stato curato dalla Parrocchia e dall’Associazione Jobel. Parliamo di due siti di enorme importanza storico culturale ed architettonica – evidenzia Terranova – , purtroppo dimenticati ed abbandonati ( l’Abazia di S.Filippo il Grande è di proprietà Comunale) ma che si possono inserire nel circuito culturale anche perché poco conosciuti al grande pubblico e quindi da riscoprire. Deplorevole ed imperdonabile – conclude il consigliere della II Municipalità – il comportamento del Comune ed in particolare dello staff preposto all’organizzazione della 3^ edizione della Notte della Cultura, soprattutto perché era stato dato il placet per il solo sito di Zafferia ma senza alcun riscontro.

Tempostretto.it – Tito Lanciano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


nove + = 15