foto dmIl prossimo 10 giugno si celebra la festa della Marina Militare nel giorno in cui si ricorda una delle più significative ed ardite azioni compiute sul mare nel corso della 1ª Guerra Mondiale: l’impresa di Premuda. Era, infatti, la notte tra il 9 e il 10 giugno 1918 quando una sezione di due MAS (piccole unità veloci armate di siluri) al comando del capitano di Corvetta Luigi Rizzo, intercettò in Adriatico nei pressi dell’isola di Premuda una formazione navale austriaca. Ebbe così origine una delle più brillanti azioni navali della prima guerra mondiale, nel corso della quale il Comandante Rizzo silurò ed affondò la corazzata “Santo Stefano”.

La Direzione marittima di Reggio Calabria celebrerà l’importante ricorrenza emblema dei sempre rinnovati principi di coraggio, professionalità e dedizione ai valori istituzionali che fondano l’agire di uomini e donne della Marina. In applicazione delle recenti direttive della Presidenza del Consiglio, la cerimonia si terrà all’interno delle sede della Direzione marittima, con la sola partecipazione del personale dipendente, in modo sobrio nel ricordo dei caduti del tragico incidente avvenuto lo scorso 7 maggio nel porto di Genova.