IMG_6302(Galleria foto all’interno) – A Guardavalle la SS. Pasqua ha avuto inizio domenica 24 marzo con la benedizione dei rami di ulivo e di palma.

Mercoledì successivo vi è stata la Via Crucis vivente.

Giovedì Santo è stata rappresentata l’ultima Cena con il gesto simbolico della lavanda dei piedi, imitando il “maestro” nella sua condizione di servo che lava i piedi ai suoi discepoli.

La parrocchia inizia così il triduo pasquale che introduce i tre giorni della morte, sepoltura e resurrezione del Signore.

Venerdì Santo è stato dedicato alla rievocazione della passione e morte del Cristo con la celebrazione dell’antica processione e delle “Varette”, portate a spalla dai componenti delle congreghe per le vie del centro storico fino al Calvario.

Nella sera di sabato, con inizio alle ore 22.00 inizio grande veglia Pasquale con la Santissima Messa della notte. Il momento più atteso e coinvolgente è senz’altro la “Cunfrunti” che si è sviluppata la Domenica di Pasqua in Piazza Immacolata a Guardavalle Superiore.

IMG_6267
Don Angelo Comito

Infatti, come da tradizione si è svolta domenica 31 marzo la rappresentazione religiosa della “Cunfrunti”, l’incontro della Vergine Maria con il Cristo risorto.

Le due statue partono portate a spalla, da una distanza di circa 100 mt l’una dall’altra.

La Madonna, in lutto, è ricoperta da un mantello nero che, al momento dell’incontro con il figlio, viene fatto scivolare via lasciando il posto ad un bellissimo abito celeste.

Le due statue vengono portate a spalla da giovani appartenenti a delle Congreghe che, al via, vanno gli uni verso gli altri, effettuando durante la breve corsa tre inchini. L’incontro avviene, ogni anno, nella centralissima Piazza Immacolata.

IMG_6255
Colonnello Salvatore Sgroi – Dott.ssa Costanza Pino

Presenti il Commissario Prefettizio al Comune Dott.ssa Costanza Pino, il Comandante della Legione Carabinieri di Catanzaro Colonnello Salvatore Sgroi, il Capitano Saverio Sica della Compagnia dei Carabinieri di Soverato, il Comandante della locale Stazione delle Forze dell’Ordine Maresciallo Borrino Gennaro unitamente a diversi collaboratori anche motociclisti.

.

Un appuntamento molto emozionante che fa piangere numerose persone presenti in mezzo alla piazza o affacciate ai balconi.

Alla “Cunfrunti” è seguita la processione e successivamente la SS. Messa di Pasqua celebrata dal Parroco Don Angelo Comito..

%%wppa%% %%slideonlyf=13%% %%align=center%%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


1 × = due