Il Segretario Generale CISL FP Calogero Emanuele e i Segretario Generale UIL FPL Giuseppe Calapai  scrivono al Commissario Straordinario del Comune di Messina riguardo la stabilizzazione personale precario. Di seguito il testo integrale della lettera: <<Egregio Dottor Croce, apprendiamo da notizie di stampa, della persistente carenza di organico (circa 60 posti) manifestata dall’Azienda Meridionale Acque; una situazione questa, che in un’ottica di riorganizzazione complessiva di tutto il personale comunale, più volte richiesta, andrebbe sanata al più presto.

A parere delle scriventi OO.SS. tale circostanza, unitamente alle ben note carenze dell’organico della Polizia Municipale ed al costante e progressivo impoverimento della dotazione organica per quiescenza dei dipendenti di ruolo, può fornire utili elementi per affrontare l’esigenza divenuta ormai improcrastinabile, di stabilizzazione dei lavoratori precari del comune di Messina, in servizio da oltre 23 anni.

Come è noto, il suddetto personale è in possesso di un ampio ventaglio di qualifiche, dalle quali è possibile, oltre che conveniente, attingere le professionalità necessarie a colmare i vuoti di organico dei vari comparti dell’Amministrazione.

A tal fine si chiede un tavolo di confronto nel quale discutere sulle modalità di utilizzo dei dipendenti in oggetto, tenendo in dovuto conto tanto i limiti quanto le opportunità previste dalle vigenti normative; ciò sia per un miglior assetto della struttura comunale che per iniziare a dare risposta alle legittime aspettative di stabilità occupazionale di una platea di lavoratori che vive in condizioni di estremo disagio. In attesa di sollecito riscontro, si porgono cordiali saluti. Messina, 06.03.2013>>

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


tre × 7 =