Nei giorni scorsi, il Nucleo Carabinieri Subacquei di Messina è stato impiegato nell’arcipelago eoliano, con l’obiettivo di garantire la sicurezza in mare e sull’area costiera, nonché realizzare un focus sulla tutela dell’ambiente, in concorso con le locali Stazioni Carabinieri e con il supporto della Motovedetta CC N802 “Frau” dislocata in Lipari.

Proprio all’esito di un servizio coordinato svolto dai militari del Nucleo Carabinieri Subacquei di Messina, dagli equipaggi delle Motovedette CC 810 “Ganci” e CC N802 “Frau”, nonché da personale della Stazione Carabinieri di Stromboli, sono state rinvenute numerose cartucce, anche di grosse dimensioni, in cattivo stato di conservazione e, in parte, ricoperte dalla vegetazione, su un fondale nello specchio acqueo dell’isola di Stromboli, a circa 10 metri di profondità.

I primi accertamenti svolti dai Carabinieri della locale Stazione hanno permesso di appurare che il materiale bellico era trasportato da una nave Liberty, di costruzione americana e battente bandiera francese, diretta in Vietnam, naufragata negli anni ‘50 sul fondale già parzialmente bonificato anni fa. Gli enti competenti sono stati informati allo scopo di intervenire per la successiva bonifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


nove + = 15