Il Consigliere della II Circoscrizione del Comune di Messina Giampiero Terranova scrive al Sindaco, all’Assessore alle Manutenzioni Pubbliche e Politiche del Mare, nonché allo Staff della Protezione Civile e al Presidente della Circoscrizione di appartenenza, in relazione al fatto che in data 1 Marzo u.s. una vasta zona del territorio Comunale della zona sud è stata interessata da un violento nubifragio che ha creato ingenti danni e disagi in particolar modo ai Villaggi Collinari. Nei giorni successivi all’alluvione – prosegue la nota – lo staff di Protezione Civile Comunale ha provveduto alla rimozione dei detriti alluvionali che avevano invaso strade e vari collegamenti viari al fine di liberare diversi nuclei familiari rimasti isolati. Nonostante risulta che il Comune di Messina abbia affidato ad alcune ditte private lavori per la sagomatura e messa in sicurezza di alcuni torrenti della zona sud di Messina, nulla è stato fatto a distanza di 0più di due mesi; la maggior parte dei detriti alluvionali giacciono ancora sulla strada in Contrada Monalla Zafferia e in Contrada Fornace e Petrazza; è ceduto un tratto di strada arginale del torrente e il franco idraulico si è innalzato di oltre un metro e tale circostanza costituisce serio pericolo per la sicurezza pubblica. A fronte di quanto sopra il Consigliere interroga “per conoscere se e quali iniziative concrete l’Amministrazione Comunale intende porre in essere al fine di ripristinare condizioni minime di sicurezza per coloro che giornalmente percorrono tratti di strada poco sicure e per tutti coloro che vivono in prossimità dei due bracci del torrente Zafferia e che in caso di emergenza non hanno vie di fuga tali da consentire l’evacuazione in un territorio particolarmente vulnerato”.

Tempostretto.it – Tito Lanciano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


4 × nove =