Prende corpo l’attività di lab 32, l’associazione creata da pochi mesi e che si autodefinisce “un laboratorio indipendente di idee ed azione al servizio di Catanzaro e della collettività”.

Nata anche con l’intento di affiancare e stimolare la troppo spesso stagnante attività amministrativa del capoluogo di regione, l’associazione, fondata da Carlo Diana (a cui è affidata anche la presidenza), Fabrizio Carpanzano, Paolo Maruca e Maurizio De Filippo, sabato scorso ha riunito sul web, nel suo primo “Inspiration Day”, circa quaranta tra professionisti, imprenditori, amministratori e tecnici per analizzare lo scenario esistente del tessuto urbano ed identificare soluzioni per la riqualificazione della nostra città da qui al 2032.

A discutere delle scelte passate, presenti e future riguardante lo sviluppo della città si sono così ritrovati architetti, ingegneri, giovani studenti e persone motivate ad identificare criticità e lacune del tessuto urbano ma, anche, le opportunità nascoste della nostra città, da recuperare e valorizzare.

Sulle azioni di riqualificazione in corso e su quelle che saranno attivate a breve, hanno relazionato esponenti delle amministrazioni locali convinti che grazie alle iniziative indipendenti di lab32 sarà possibile avere una visione più alta e autorevole dello sviluppo di una città lasciata per troppo tempo in balia di strumenti progettuali tecnici obsoleti e mai correttamente integrati.

L’Inspiration Day ha rappresentato, infatti, una nuova modalità di interazione e dialogo tra privati e istituzioni, a conferma del ruolo di lab32 che si propone anche di affiancare le istituzioni con un atteggiamento costruttivo e funzionale al benessere della comunità, incoraggiando un approccio positivo e al contempo propositivo.

Dal dibattito che ne è seguito sono emersi diversi spunti, nati dalla consapevolezza dell’attuale ritardo culturale in cui versa l’intera struttura sociale di Catanzaro e sulla necessità di dover colmare il gap e fare diventare Catanzaro, nell’orizzonte del 2032, una città al passo con i tempi e con la giusta dimensione europea che merita di avere.

Passo successivo all’Inspiration Day sarà la creazione di un gruppo di lavoro coordinato dall’Architetto Fabio Rotella, curatore del progetto, insieme all’Ing. Domenico Angotti e al Dott. Michele Giglio, per studiare e realizzare, con le idee di tutti i componenti, un metaprogetto su Catanzaro 2032 ed un manifesto culturale e sociale in grado di esprimere a pieno il potenziale di Catanzaro per ricollocarla al centro della Calabria come città moderna, dinamica, accogliente, inclusiva.

La presentazione del metaprogetto Catanzaro 2032 avverrà all’interno di un evento ad hoc di lab32 e al momento previsto ad agosto 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


+ 4 = undici