Il Commissario straordinario per la gestione del Comune di Messina, dott. Luigi Croce, nel corso del tradizionale incontro a palazzo Zanca, per gli auguri per le festività di Natale e fine anno alla stampa, ha sottolineato che “l’obiettivo dal giorno dell’insediamento è sempre stato quello di rimettere in piedi i conti del Comune. L’operazione, però, si è rivelata più complessa di quanto si potesse pensare. Purtroppo la situazione è molto grave, ma si può garantire il massimo impegno in attesa delle notizie nei prossimi giorni dalla Regione siciliana. Il presidente Crocetta ha dimostrato grande sensibilità per i problemi della nostra città, ma anche la Regione sotto l’aspetto economico attraversa un momento difficile”. Sul bilancio previsionale Croce ha poi evidenziato che “c’è tempo fino al 31 dicembre, per porre gli opportuni correttivi alla luce delle valutazioni che la Ragioneria generale del Comune stamani ha definito e che saranno oggetto di una personale attenzione. Senza l’approvazione del previsionale, il dissesto sarebbe comunque inevitabile. Alla Corte dei Conti abbiamo presentato le opportune risultanze economico-finanziarie, che saranno valutate dai magistrati contabili”. Al termine dell’incontro c’è stato il tradizionale scambio di auguri con la consegna del crest della città al presidente provinciale dell’Assostampa, Peppe Gulletta, e di riproduzioni di stampe di Messina ai giornalisti intervenuti. Gulletta ha ricambiato il dono al Commissario Croce con una pubblicazione dell’Unicef.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


6 × cinque =