MELITO PORTO SALVO (RC) – Una ragazza,  di 26 anni dipendente di un ufficio pubblico,  ha denunciato il proprio capufficio, che è stato arrestato, per tentata violenza. Il fatto è accaduto a Melito Porto Salvo, l’uomo ha invitato la ragazza, sua subalterna, ad un rientro in ufficio per motivi di lavoro ma, una volta all’interno, ha tentato un approccio sessuale. L’impiegata ha spiegato tutto alle forze dell’ordine che hanno provveduto ad avviare le indagini del caso e quindi eseguito il provvedimento emesso dal gip del tribunale di Reggio Calabria

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


otto − 6 =