handicapUna delegazione dell’Associazione di volontariato “Senza barriere” guidata dal presidente, Nino Morabito, ha rassegnato stamani a palazzo Zanca, nel corso di un incontro con l”assessore alle politiche del mare ed alla manutenzioni, Pippo Isgrò, la esigenza dell’applicazione del dettato dell’articolo 23 della legge 104 per la fruizione delle spiagge e dei lidi balneari con la cosiddetta sedia Job, di cui si servono i portatoti di handicap. Le strutture ricettive nei lidi e nelle spiagge libere dovranno avere – è stato auspicato – tale peculiarità insieme alla realizzazione di protezioni dello scivolo con archetti per evitare soste selvagge di autoveicoli. Anche per i posteggi riservati alle persone disabili sarà necessario prevedere aree idonee nelle zone balneari. L’assessore Isgrò ha assicurato il recepimento delle necessità prospettate per il redigendo piano spiagge ed ha anche confermato l’intenzione di garantire la più agevole fruizione della passeggiata a mare, attraverso interventi ad hoc, per superare le attuali barriere che esistono tra linea tranviaria e la zona pedonale per l’accesso dinanzi la cittadella fieristica. A sostegno del programma l’assessore Isgrò ha poi concordato, con i dirigenti la polizia municipale, la possibile destinazione di un carro attrezzi per la rimozione di automezzi che non rispettino i posteggi per disabili o non permettano l’acceso ai marciapiedi. Nella stesura poi del prossimo annuale provvedimento di destinazione dei proventi derivanti da questo tipo di sanzioni, l’assessore Isgrò proporrà alla Giunta di prevedere una percentuale proprio per il miglioramento del servizio di tutela e l’abbattimento delle barriere architettoniche. Sempre con la polizia municipale, sezione decoro urbano, Isgrò avvierà anche una verifica dei percorsi sui marciapiedi, per l’individuazione di pali, scartelli e insegne che riducono o non permettono il passaggio delle sedie a rotelle. Le attività connesse a tali iniziative saranno adesso confrontate per i provvedimenti di competenza, con l’assessore alla mobilità urbana, Melino Capone, e con l’assessore alle politiche sociali, Pinella Aliberti.

cittadimessina.it del 3.02.2010

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


nove + = 10