(ASCA) – Catanzaro, 15 apr – ”In questi giorni in cui l’Europa fronteggia l’emergenza umanitaria dei migranti nordafricani, la Calabria sperimenta l’integrazione scolastica degli alunni stranieri, secondo gli indirizzi del Presidente Scopelliti”. Lo ha detto l’Assessore alla Cultura della Regione Calabria, Mario Caligiuri, che ha sottolineato l’importanza del progetto pilota ”Isola-Riace”.

”Si tratta – informa una nota – di una sperimentazione didattica, inserita tra i progetti innovativi promossi dall’Assessorato Regionale alla Cultura e rientra nel piu’ ampio ambito delle iniziative di accoglienza e attenzione al fenomeno migratorio che la Regione Calabria sta attuando. Il progetto si svolge nelle scuole elementari di Isola Capo Rizzuto (Kr) e Riace (Rc), due centri segnalati dall’Ufficio Scolastico Regionale che negli anni hanno maturato un’esperienza significativa sui temi dell’immigrazione, dell’accoglienza e dell’intercultura. Del progetto sono partner i Comuni di Isola Capo Rizzuto e Riace, la ”Misericordia” di Isola Capo Rizzuto, l’Associazione ”Citta’ Futura” di Riace, l’Istituto Comprensivo Monasterace-Riace, la Scuola Media ”Gioacchino da Fiore” e la Direzione Didattica Statale ”Karol Wojtyla” di Isola Capo Rizzuto. Tra i principali obiettivi, e’ prevista la creazione di un’equipe territoriale multidisciplinare in grado di accompagnare l’inserimento degli alunni stranieri nelle scuole e sensibilizzare il resto della comunita’ alla multiculturalita’. Previsti laboratori sull’intercultura, monitoraggio sui progetti di prima e seconda accoglienza.

 

L’obiettivo e’ quello di tentare di costruire un modello didattico da sperimentare nelle scuole calabresi, anche in prospettiva. I risultati saranno presentati nel mese di settembre 2011 all’inizio del nuovo anno scolastico in una manifestazione promossa dall’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria e l’Ufficio Scolastico Regionale.

 

red/mpd

 

(Asca)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


uno × = 2