wenders12Al Future Film Festival nel corso del 3d Day la società Lilliwood, che si occupa di stereoscopia, ha presentato alcune immagini del set de Il volo di Wim Wenders, realizzato in 3D e finanziato dalla Regione Calabria, dalla Film Commission calabra e da partner privati. All’inizio doveva essere un cortometraggio di non oltre 10 minuti, poi Il volo è diventato un mediometraggio di circa mezz’ora che sarà pronto a marzo, in tempo per essere presentato in una vetrina internazionale, forse il festival di Cannes. Il volo, da un soggetto di Eugenio Melloni, trae ispirazione da un fatto accaduto in Calabria una decina d’anni fa, quando una carretta del mare approdò sulla costa calabrese, in prossimità di Badolato, con il suo carico umano di immigrati curdi. La giunta comunale del paese insieme a quella di Riace, nonché gli abitanti, diedero a quei clandestini una casa, recuperando alcuni alloggi allora vuoti. Wenders ha voluto rievocare quella storia di accoglienza e si è avvalso, oltre che di comparse calabresi e siciliane, della partecipazione amichevole di Ben Gazzarra e Luca Zingaretti, rispettivamente nel ruolo del sindaco e del prefetto, e di un bambino di nome Salvatore.

Fonte: http://news.cinecitta.com/news.asp?id=30820

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


9 × sei =