Il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti ha visitato, questa mattina, alcuni reparti. Dell’Ospedale regionale “Pugliese” di Catanzaro, accompagnato dal Direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Elga Rizzo. In particolare, Scopelliti si è soffermato nel reparto delle chirurgie pediatriche, per il quale è in atto una convenzione con il “Bambino Gesù” di Roma.

”Noi contiamo in un anno – ha detto Scopelliti – di ridurre gli otto milioni e mezzo di euro di emigrazione passiva che paghiamo sul versante pediatrico con il Bambino Gesù di almeno oltre il 50% nel primo anno. Si capisce bene come questo sia un tassello importante che si inquadra perfettamente in quella riorganizzazione del sistema sanitario regionale vincente a cui puntiamo e che, ovviamente, ha bisogno dei suoi tempi e dei suoi percorsi. Sono rimasto molto colpito nel vedere tutte queste giovani coppie qui oggi. Immaginate che, solo otto mesi fa, tutte queste persone non erano qui ma si trovavano magari a Roma, Milano, Bari ed in altre realtà del Paese per cercare delle risposte.

Appena sono entrato ho provato soddisfazione nel vedere tanti bambini che, in attesa di una visita o di un intervento, potranno fare qui senza essere portati fuori regione. Dall’agosto scorso, quando ha aperto questo reparto, abbiamo avuto dei risultati che sono entusiasmanti a dimostrazione di quanto questo raccordo con il Bambino Gesù funzioni e soprattutto dia risposte. Sono state fatte milleduecento visite che sono la dimostrazione drastica della riduzione dell’emigrazione sanitaria passiva ed oltre centoventi interventi.

Ciò vuol dire che riusciamo, attraverso una scelta fortemente voluta dall’amministrazione regionale, a dare una risposta importante ai bisogni di salute delle famiglie e dei bambini. Questo significa che il sistema funziona perfettamente e che qui vengono date risposte importanti”.