Messina – Di seguito la comunicazione che Nello Pergolizzi,  Consigliere presso il Comune di Messina e Coordinatore Cittadino di Futuro e Libertà per l’Italia, ha inviato a S.E. il Prefetto di Messina. Ecco il testo integrale:

<<Con nota del 28 aprile 2012 (all.1), lo scrivente e il Cons. Melazzo, hanno chiesto al Ministro Corrado Passera, al Direttore Generale del Dipartimento Infrastrutture e Trasporti, al Direttore Generale del Dipartimento per lo Sviluppo del Territorio, al Presidente del Consiglio Comunale e al Segretario Generale, di conoscere i tempi e le modalità di erogazione delle somme richieste dal Comune di Messina per il finanziamento dei lavori per la costruzione dello svincolo autostradale Giostra, ed in particolare dei residui 34 milioni di euro (inizialmente pari a 122.000.000.000 di lire) a suo tempo impegnati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Purtroppo, a tutt’oggi, nonostante l’ulteriore nota con richiesta di riscontro, inviata in data 20 giugno 2012 (all.2), sono pervenute esclusivamente n. 2 note a firma del Direttore Generale del Dipartimento Infrastrutture (all.3 e 4), con le quali vengono fornite risposte interlocutorie, che rinviano il problema all’Ufficio Centrale di Bilancio c/o il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per una verifica delle proprie risultanze contabili.

Occorre evidenziare che il Sindaco di Messina, il quale durante la fase delle procedure di riconsegna dell’appalto dei lavori, rivestiva la carica di Commissario per l’emergenza Viabilità e Traffico e che, allo stesso tempo, aveva uno dei suoi maggiori referenti politici alla guida del Ministero delle Infrastrutture (On.le Matteoli), oltre ad un interlocuzione continuativa con il Presidente dell’ANAS (Dott. Ciucci), non ha ritenuto di informare il Consiglio Comunale, ma ancor più l’intera Cittadinanza dei motivi di un così forte ritardo dell’accreditamento dei 34 milioni di euro.

Evitando ogni commento rispetto alle molteplici promesse fatte dal Primo Cittadino in ordine ai tempi di completamento dell’opera, peraltro mai rispettati, è doveroso, per contro, evidenziare che il Sindaco Buzzanca, non ha ritenuto, invece, fornire notizie in merito al mancato accreditamento delle risorse. Al contempo, da fonti Ministeriali, si è appreso che i 34 milioni di euro, originariamente impegnati in favore del Comune di Messina, allo stato attuale, non sarebbero più nella disponibilità, in quanto il finanziamento non risulta più iscritto nel bilancio dello Stato;

RITENUTO

che i responsabili dell’Ente hanno agito con assoluta superficialità e con scarso senso di responsabilità, in quanto non hanno svolto, per tempo, tutte le necessarie procedure ai fini dell’accertamento della disponibilità del finanziamento nel bilancio dello Stato di somme con ricadute sul bilancio comunale;

che i fatti dimostrano la noncuranza di questa Amministrazione che, non ha fatto nulla per scongiurare la perdita del finanziamento di 34 milioni di euro, e che neppure ha tentato di ottenere il rifinanziamento dell’opera, esponendo il Comune ad un contenzioso con la ditta appaltatrice, che potrebbe decidere di bloccare i lavori, in considerazione della presentazione di fatture per stato avanzamento lavori di circa 20 Milioni di euro, ad oggi non pagate, e che con ogni probabilità vedrebbe soccombente l’Amministrazione, con il conseguente insorgere di un ingente debito fuori bilancio;

che la Cittadinanza è stufa dell’inconcludenza, della sfacciataggine e dell’arroganza politiche che l’Amministrazione Buzzanca sta mostrando sempre più, nell’illusione di sfuggire alle proprie responsabilità;

che nei prossimi giorni il sottoscritto valuterà la possibilità di denunciare i fatti in questione alla Corte dei Conti ed alla Procura della Repubblica, al fine di fare chiarezza sulle responsabilità e per chiedere, in nome della popolazione, il risarcimento degli eventuali danni a carico dei responsabili.

Per quanto sopra, si rivolge alla S.S. Ill.ma perché con gli strumenti in suo possesso sensibilizzi gli attori interessati al rispetto dell’Istituzione Consiglio Comunale e dell’intera Cittadinanza, con l’auspicio che anche in considerazione dei noti eventi riguardanti il Sindaco Buzzanca che porteranno a breve con molta probabilità ad un nuovo commissariamento del Comune di Messina, la S.S. venga nuovamente nominata quale Commissario Straordinario in sostituzione del Sindaco di Messina.

Rinnovando la fiducia e la stima per le azioni da Lei intraprese nell’interesse della nostra città, porge distinti saluti.>>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


nove × 4 =